Amplificazione per teatri e cori

 

amplificazione cori

 

 

 

L’amplificazione sonora per il teatro ,il musical o le corali e’ una materia abbastanza complicata : questa tipologia  di spettacoli non e’ storicamente nata per essere amplificata e microfonata e per questo richiede competenze abbastanza specializzate e soprattutto materiali adatti allo scopo.

 

Se non e’ possibile in questa sede tenere un corso per fonici e microfonisti , è invece possibile fare una panoramica delle attrezzature audio e luci .

Microfoni da ripresa

 


Gli spettacoli teatrali o musicals si tengono normalmente su palchi ampii con vari attori e cantanti.
La soluzione più immediata per la ripresa è l’utilizzo di microfoni "panoramici".

 

Quelli che erroneamente vengono chiamati di solito “microfoni panoramici” in realtà sono microfoni direzionali. Verranno posizionati davanti agli attori o cantanti avendo cura di puntarli esattamente verso la zona interessata e di avvicinarli il più possibile .

 

Questi microfoni sono riconoscibili per la forma a “sigaro” e necessitano di “phantom power” , non sono adatti a questo uso i microfoni a "gelato"” da utilizzarsi invece solo impugnandoli.

 

Esistono inoltre un tipo di microfoni piatti da utilizzarsi appoggiati al palco. Il loro nome tecnico e’ microfoni “boundary” o a zona di pressione perché lavorano sfruttando la superficie a cui sono appoggiati.
Questi microfoni se da una parte garantiscono l’invisibilità dall’altra sono ancora più critici da utilizzare.

 

In tutti i casi il grosso problema che incontrerai e’ quello del fischio o “feedback” sempre in agguato che non ti permette di alzare il volume dei microfoni quanto vorresti.
La prima cosa da fare e’ quella di allontanare i diffusori dai microfoni il più possibile!

Radiomicrofoni

 

 

Il problema del feedback viene ragionevolmente superato se utilizzerai dei radiomicrofoni ad archetto "o headset".

 

Ogni attore o cantante avrà il proprio microfono posizionato convenientemente vicino alla bocca, in questo modo avrai volume sufficiente senza fischi e la possibilità di missaggio tra i vari microfoni.

 

I radiomicrofoni di qualità devono avere un capsula microfonica dalla buona timbrica ma soprattutto una trasmissione delle onde radio a prova di buchi e interferenze.

Mixer audio prezzi

mixer audio


 

Per quanto riguarda i mixer non sono richieste prestazioni particolari.


Sceglierai il tuo mixer in base al numero di canali che necessiti facendo attenzione che abbia la “phantom power” per alimentare i microfoni a condensatore che andrai ad utilizzare.


Fai attenzione e distingui bene i canali microfonici da quelli di linea.


Nei canali microfonici potrai collegare appunto i microfoni(ma anche una linea); nei canali di linea sia mono che stereo potrai attaccare solo segnali linea come CD,  I-pod, tastiere etc ma non i microfoni.