Diffusori Attivi

Vendita Diffusori Amplificati al miglior prezzo

Casse acustiche amplificate:dalla più piccola alla più potente:

Una accurata selezione dei Diffusori Attivi dal miglior rapporto qualità prezzo.Si tratta di sistemi di altoparlanti dotati di amplificazione interna.    

Sono chiamati anche: 

  • casse attive

  • diffusori amplificati

  • casse amplificate

  • o addirittura erroneamente casse pre-amplificate.

Si tratta di sinonimi che indicano tutti lo stesso prodotto: un diffusore in cui è alloggiato internamente il proprio amplificatore.

L'amplificatore quindi (detto anche finale di potenza) non sarà il classico apparecchio a rack stereo da collegare alle casse con cavi di potenza tipo rosso-nero, ma sarà alloggiato all'interno del cabinet stesso.

Il diffusore attivo sarà perciò immediatamente riconoscibile per la presenza del cavo e presa di corrente 220 volt  che serve appunto per alimentare l'amplificatore interno.

Molto spesso il modulo amplificatore è arricchito di alcune utili funzioni:

Oltre il tredizionale attenuatore(la manopoline del volume) ed il connettore per l'ingresso del segnale da amplificare,potremo trovare anche un connettore per l'uscita del segnale(link).

Quest'ultimo verrà utilizzato per collegare(linkare) altri diffusori attivi che a loro volta amplificheranno il segnale proveniente dal mixer.

Troveremo inoltre la possibilità di inserire nel diffusore direttamente un microfono: in questo caso collegheremo il microfono nell' ingresso contrassegnato dalla dicitura MIC invece della tradizionale dicitura LINE.

Disporremo perciò di due ingressi,quello MIC + quello LINE. I due regolatori di volume ci faranno miscelare a piacere il volume della base musicale in LINE con la voce presente in MIC.

Come avrete capito si tratta di un MiniMixer a tutti gli effetti!

Altre possibilità saranno i controlli di tono per alti e bassi.

                      casse attive amplificate

Perchè scegliere i diffusori attivi

Se il diffusore è un prodotto di buona qualità avremo la certezza che il progettista avrà accoppiato alla perfezione l'ampificatore al diffusore stesso facendo essi parte del medesimo disegno.

Il progetto inoltre sempre prevede l'utilizzo di elettroniche di controllo incorporate: limitatore,equalizzatore,rifasatore,ritadro etc etc . Non dovremo perciò più dotarci di apparecchi esterni ne provvedere a difficili tarature: è tutto già stabilito ed ottimizzato in fase di costruzione.

Staremi invece attenti a prodotti supereconomici dove questa sinergia fra amplificatore e diffusore non è certo studiata ma fatta pensando solo al risparmio,ma questo è vero per qualsiasi apparecchio acquistiate.

Un'altro vantaggio è l'assenza di cavi di trasporto potenza fra ampli e cassa.

I cavi di potenza,se lunghi e sottili,disperdono infatti gran parte della potenza e peggiorano le prestazioni di smorzamento in gamma bassa.

Ancora un vantaggio:in caso di malfunzionamento di un amplificatore tradizionale le vostre due casse si ammutoliranno contemporaneamente, in caso di malfunzionamento di un sistema attivo solo quest'ultimo si fermerà lasciandovi terminare la serata con l'altro diffusore(o gli altri 9 se ne avete 10 pezzi..).

Ancora: potrete portare con voi un solo diffusore ed un lettore di MP3 (o il telefonino) per avere musica amplificata ovunque senza portarvi tutto l'impianto.

Un difetto? I diffusori attivi necessitano di essere alimentati dalla 220, se la presa di corrente non è vicina vi serviranno delle prolunghe di corrente.

Uno degli equivoci più ricorrenti riguarda la "potenza" dei diffusori.

Questo però è un discorso più lungo ed articolato per il quale vi rimandiamo alla sezione dei consigli dove se ne parla compiutamente ma in maiera semplice.

Ulteriore ricerca ciò che si sta cercando

Torna alla home