Cosa è il feedback acustico o Effetto Larsen

Cosa è e come evitare il Larsen

Il feedback acustico indica quel fastidioso tono continuo che si ottiene quando il sistema audio non è impostato o utilizzato correttamente.

 l'effetto Larsen può normalmente essere ridotto o eliminato se si comprendono e si seguono i principi e le pratiche di base in questo articolo.

Quali sono le cause del feedback acustico?

Il feedback acustico è causato quando tutti i giusti fattori sono allineati male. Il feedback acustico è fondamentalmente il risultato del livello del suono proveniente dall'altoparlante che viene rilevato dal microfono e amplificato. Quindi questo segnale amplificato viene nuovamente raccolto dal microfono e viene nuovamente amplificato. Questo ciclo di feedback acustico continua ad aumentare il livello del segnale del suono offensivo fino a quando non diventa abbastanza forte da consentire a tutti di fissare la persona sana che si aspetta che sia riparato.

Il feedback acustico è normalmente a una frequenza specifica. La frequenza del feedback acustico sarà la frequenza più alta. Cioè, la frequenza (o frequenze) maggiormente amplificata dal microfono, dall'amplificatore, dagli altoparlanti e dall'acustica della stanza.

Fattori che influenzano il feedback acustico

Di seguito sono riportati i principali fattori che influenzano il feedback acustico e cosa è possibile fare per ridurlo:

Posizionamento del microfono e degli altoparlanti

La vicinanza del microfono rispetto agli altoparlanti è molto importante. Più un microfono è vicino all'altoparlante, più è facile avere un feedback acustico. Se il microfono viene posizionato direttamente davanti all'altoparlante, la probabilità di feedback acustico aumenta notevolmente. Maggiore è la separazione tra il microfono e l'altoparlante, minore è la probabilità di feedback acustico.

Per questo motivo, la maggior parte dei sistemi audio sono installati con gli altoparlanti sul lato e / o davanti al palco, e puntando lontano dall'area del palco. I microfoni sono posizionati sul palco, dietro gli altoparlanti e rivolti verso gli altoparlanti. Il modo più semplice ed economico per ridurre la probabilità di feedback acustico è aumentare la separazione tra altoparlanti e microfoni.

Guadagno del microfono

Maggiore è il guadagno del canale del microfono, maggiore sarà la probabilità di feedback acustico. Spesso è necessario aumentare il guadagno perché la persona che parla parla troppo lentamente o è troppo lontana dal microfono. Riducendo il guadagno (volume o livello del microfono sul mixer) si ridurrà la probabilità di feedback acustico.

Ciò può significare avvicinare il microfono alla persona che parla e chiedere loro di parlare più vicino al microfono. La persona che parla potrebbe anche aver bisogno di parlare più forte nel microfono per evitare di avere così tanto guadagno del microfono da indurre un feedback acustico.

La disattivazione di tutti i microfoni che non vengono utilizzati riduce il guadagno complessivo del sistema, riducendo quindi anche la probabilità di feedback. Ciò può consentire al microfono utilizzato di avere un guadagno leggermente maggiore prima di causare feedback.

Acustica della stanza

Più riverberante è una stanza, maggiore è la probabilità che il suono rimbalzi intorno alla stanza e venga captato dal microfono. Se nella stanza sono presenti materiali fonoassorbenti sulla parete e / o sul soffitto (o se si è all'esterno), la probabilità che il suono rimbalzi sulle pareti nel microfono causando un feedback acustico è ridotta. Questo non è normalmente facile o economico, quindi è necessario riconoscere e ridurre le principali frequenze di rimbalzo: questo è un lavoro per l'EQ.

EQ del mixer e del sistema

Un sistema audio dovrebbe essere impostato per produrre un livello del suono quasi uniforme su tutto lo spettro delle frequenze. Una tale configurazione del sistema ridurrà il livello del suono a frequenze amplificate maggiormente dalla combinazione altoparlanti / stanza / sistema. Aumenterà anche il livello sonoro di quelle frequenze che vengono assorbite o attenuate (ridotte) dalla combinazione altoparlanti / stanza / sistema. Questa configurazione del sistema deve essere eseguita ogni volta che gli altoparlanti vengono spostati o modificati o ogni volta che viene apportata una modifica sostanziale al sistema audio.

Questo sistema potrebbe essere chiamato "bilanciamento delle frequenze" del sistema, ma viene normalmente definito come equalizzazione del sistema. Cioè, equalizza la risposta in frequenza complessiva per ridurre le frequenze alte e quelle più basse. L'equalizzazione viene normalmente definita EQ in breve. Se viene emesso un livello sonoro quasi uniforme sull'intero spettro di frequenze, allora ci saranno meno possibilità che una particolare frequenza venga rimbalzata in giro per causare un feedback acustico - il suono sarà anche più naturale rispetto a prima che il sistema fosse equalizzato (EQ'd) .

Questo argomento di equalizzazione o equalizzazione, è un argomento di grandi dimensioni ed è oggetto di un altro articolo. Basti dire che se il sistema non ha un EQ corretto, è più probabile che produca feedback che un sistema che è EQ correttamente.

Anche i controlli di tono su un mixer sono considerati EQ. Sebbene progettato più per l'equalizzazione, il suono di ciascun canale, se impostato in modo errato, può causare un feedback acustico. Questo è probabilmente il caso se il sistema non è stato EQ e l'operatore non sa cosa fanno i controlli EQ (come le manopole dei bassi, medi e alti). Se uno dei controlli di tono del canale è impostato per aumentare, ciò causerà un'amplificazione maggiore di tale frequenza. Ciò può aumentare la probabilità di feedback acustico a quella frequenza. Di conseguenza, se si riscontra un feedback acustico di basso livello a una determinata frequenza, è possibile escludere l'EQ riducendo il guadagno del controllo di tono appropriato.

Sommario

Il feedback acustico è semplice ed è complesso. Ci sono una serie di fattori (come elencato sopra) da considerare quando si configura un sistema audio per ridurre la probabilità di feedback acustico. Tutti questi fattori devono essere affrontati correttamente per non avere feedback. L'adesione ai principi di base delineati sopra ti aiuterà a ridurre la probabilità di feedback acustico e ti darà un suono migliore.

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile Può giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre